IL FESTIVAL EXPERIENCE A BARUMINI

31/08/2018

Venerdì 24 Agosto si è tenuta a Barumini la prima edizione del Festivalexperience, evento di promozione della ‘Rete Siti Unesco del Sud’, che coinvolge in tutto 14 siti dislocati in cinque Regioni del Sud (Sardegna, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia) e alla quale aderiscono il Comune di Barumini e la  Fondazione Barumini Sistema Cultura.

Il festival, iniziato il 21 luglio scorso,  impreziosito dalla direzione artistica di Gaetano Stella, si concluderà il prossimo 14 settembre. A rappresentare la Sardegna nell’ambito della rete è stato scelto “Su Nuraxi di Barumini”, unico sito isolano riconosciuto come patrimonio dell’Umanità dall’Organizzazione delle Nazioni Unite UNESCO. Ogni tappa, prevede come protagonisti i siti Unesco presenti sul territorio, con seminari inerenti lo sviluppo turistico e culturale delle aree coinvolte, spettacoli di teatromusica, concerti, convegni, eventi collaterali, invasioni digitali, oltre ad un tour di blogger dell’Associazione Italiana Travel Blogger che racconteranno queste cinque regioni italiane attraverso la loro storia, ma con uno sguardo sempre rivolto al presente e al futuro.

“L’invasione digitale” ha dato inizio al Festival -coordinato dalla direzione organizzativa della dott.ssa Elena Salzano - all’interno del cinquecentesco Palazzo Zapata, nel quale un gruppo di  travel blogger (robertagamberettarossa e  Simonetta Clucher)  oltre che appassionati di social web si sono dati appuntamento armati di smartphone, macchine fotografiche e videocamere per condividere la propria passione e per far conoscere, attraverso il web, l’immenso patrimonio custodito all’interno dell’antica residenza dei baroni Zapata.  Il social tour ha avuto come obiettivo di abbinare una location culturale ad un linguaggio nuovo che possa dialogare anche con i più giovani.

Nel corso della serata si è tenuto il seminario “Presidi Unesco: quali fattori di sviluppo turistico e culturale”, è stata presentata nei dettagli la rete UnescoNet, che mira a promuovere un prodotto turistico culturale integrato, in grado di coinvolgere gli stakeholder del territorio mettendo in rete tutte quelle che sono le attrattive del luogo. La dott.ssa Elisabetta Gabrielli, project leader ‘Rete Siti Unesco del Sud’, è intervenuta nel corso del seminario spiegando l’obiettivo del progetto –  promuovere lo sviluppo turistico dei territori, creando condizioni per il miglioramento dell’economia dell’area, utilizzando la forte attrattività dei siti Unesco come leva per la promozione di tutto il patrimonio culturale, naturale, enogastronomico, e mediante la costruzione di destinazioni turistiche e itinerari, collegando i siti Unesco al territorio. Tale obiettivo viene perseguito mediante una strategia di policy e una strategia di offerta. La strategia di policy mira alla strutturazione di una rete interregionale tra enti locali, istituzioni e aziende private, per stabilire modalità di lavoro condivise sui territori, al fine di attuare economie di scala; la strategia di offerta mira alla destagionalizzazione dei flussi turistici, all’aumento dell’accessibilità dei siti Unesco, alla valorizzazione on line del turismo culturale specializzato, al forte utilizzo delle tecnologie della comunicazione e informazione, capaci di offrire servizi specialistici al turista prima, durante e dopo la visita

Il Festival Experience si è in fine concluso nella splendida location dei giardini di Casa Zapata con una brillante luna piena a fare da cornice allo spettacolo dal titolo “Amores”, un viaggio internazionale in versi, prosa e musica, magico ed emozionante. Attori Elena Parmense e Gaetano Stella, la voce di Diana Cortellessa, accompagnata dal polistrumentista Guido Cataldo.

Tra le attività messe in campo per la valorizzazione dei siti Unesco e dei territori ad essi collegati, meritano particolare attenzione il Portale web Unesconet.net e la virtual app card. Il Portale è un contenitore di servizi e di informazioni che rispondono concretamente alle esigenze del turista; consente la visita virtuale ai luoghi Unesco, la conoscenza delle caratteristiche e peculiarità dei territori, la costruzione di itinerari personalizzati e l’accesso ad altri servizi.

La virtual app card, invece, è una card turistica virtuale integrata che dà diritto a un sistema integrato di agevolazioni, quali sconti, promozioni, e dà visibilità agli operatori che hanno aderito alla rete. In tal modo il turista potrà optare per soluzioni integrate (ricettività, tempo libero, trasporto locale, acquisto di prodotti tipici, visite ai siti) con la possibilità di predeterminare in anticipo le risorse di cui vuole godere e la migliore combinazione di agevolazioni per l’accesso. Il servizio è interamente gratuito e il turista pagherà solo per l’effettivo servizio acquistato sul territorio.

“Si tratta di un ottimo modello di gestione basato sulla cooperazione tra enti locali, associazioni e fondazioni di ben cinque Regioni del Sud – afferma il sindaco di Barumini Emanuele Lilliu – tutti interessati alla realizzazione di un’offerta turistico-culturale integrata e sostenibile, al miglioramento dei servizi, dell’accessibilità virtuale dei siti culturali e della visibilità internazionale. Per un progetto di tale portata – aggiunge - è doveroso risaltare l’attività dell’associazione Province Unesco del Sud e il coordinamento della provincia di Matera per aver portato avanti un’iniziativa complessa e sinergica, tesa a generare con successo una governance pubblico-privata mirata a valorizzare, in una proposta complessiva e unitaria, che coniughi i luoghi di cultura con ambiente, natura, enogastronomia e benessere. Parte fondamentale del progetto – conclude Lilliu – è il ricorso a servizi informativi innovativi, che permettono al turista di immergersi anche virtualmente nel sito o nel monumento, ‘vivendo dal dentro’ il patrimonio culturale'.

 Per maggiori informazioni si invitano tutti gli operatori locali del territorio del Sud Sardegna a visitare il portale web Unescowebnet.

Cliccare nel link sottostante per visualizzare il servizio di Rai3:

https://www.youtube.com/watch?v=UMeuLCHqvQc

Fondazione Barumini Sistema Cultura - Viale San Francesco 16, Barumini (VS) - Partita IVA 03074440920 Tutti i contenuti del sito sono protetti e tutelati dalle vigenti norme in materia di diritto d'autore. credits