“Viseras & Caratzas” e “La quotidianità del mito”: il carnevale barbaricino in mostra

DAL 11/03/2016 AL 30/10/2016 Due comunità a confronto ed un’unica millenaria tradizione. Questo è il tema principale che accompagna “Viseras & Caratzas”, una mostra unica, dove per la prima volta gli artigiani di Mamoiada e quelli di Ottana sono accostati e messi in comunicazione attraverso le loro maschere. Ognuna è un pezzo unico, colori, sfumature, sguardi e smorfie sono irripetibili, così come i gesti di chi le realizza, guidati da maestria, tradizione, passione. L’identità di Mamoiada e Ottana è forte e marcata, così come quella delle maschere loro figlie; eppure gli occhi vuoti ma estremamente espressivi di quei volti, umani e animali allo stesso tempo, guardano nella medesima direzione, che è passato e presente. Ed è proprio la presenza della tradizione nella quotidianità, che gli splendidi scatti di Salvatore Ligios vogliono raccontare. Le sue immagini arricchiscono la mostra facendo da contraltare alle maschere carnevalesche. Ligios, sardo come la vita che immortala attraverso il suo obiettivo, indaga e riesce a dimostrare come «il mito abbia la capacità di infilarsi nel quotidiano senza perdere la maschera, senza che la comunità smetta di riconoscerlo, perché la tradizione si conserva integra». La mostra è ospitata presso il Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale “Giovanni Lilliu” in viale Su Nuraxi a Barumini,  realizzata in collaborazione con il Comune di Barumini ed il Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada.  

Fondazione Barumini Sistema Cultura - Viale San Francesco 16, Barumini (VS) - Partita IVA 03074440920 Tutti i contenuti del sito sono protetti e tutelati dalle vigenti norme in materia di diritto d'autore. credits