MARCO PILI – PANEM ET CIRCENSES

DAL 24/11/2017 AL 25/02/2018 In occasione della IV° Expo del Turismo Culturale in Sardegna, il Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale “Giovanni Lilliu” di Barumini, ospita "Panem et circenses", personale dell'artista Marco Pili, a cura di Anna Rita Punzo, realizzata in collaborazione con il MURATS, Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda, di Samugheo. La mostra, intende creare un intenso dialogo tra arte contemporanea ed aspetti antropologici della cultura sarda, ponendo in luce la straordinaria forza evocativa dell'astrattismo polimaterico, medium espressivo attraverso cui Marco Pili valica i confini del puro linguaggio pittorico, per innescare inediti punti di contatto con le storiche arti manifatturiere regionali. Il titolo "Panem et circenses", celebre binomio tratto dalle Satire di Giovenale, epurato dal suo originario significato ironico e polemico, assume una valenza nuova, positiva, concettualmente connessa all'idea di convivialità, condivisione e all'umana necessità di integrare al nutrimento materiale, quello spirituale di bellezza e armonia. Il pane, con la sua arcaica centralità nel sistema alimentare, è emblema del desinare e della mensa, della manualità, del lavoro contadino ed artigianale. La musica, perno delle occasioni di festa, è elemento dinamico, fluido, sostanza sonora, 'ponte' che unifica atti percettivi diversi e ne amplifica l’effetto emozionale. Nelle opere di Marco Pili il pane carasau, alimento caratteristico della tradizione culinaria regionale, si trasforma, diviene materia artistica, crosta viva, vibrante eppure immobile, simbolo e memoria della terra. L'indagine di ambito musicale esplora forma e materia di corpi sonori ancestrali, le launeddas, che Marco Pili omaggia e reinventa attraverso sculture poetiche ed essenziali capaci di valicare il confine tra antico e moderno, arte contemporanea e cultura artigianale popolare. L'allestimento integra ad una selezione di lavori dell'artista, realizzati nel ventennio 1994/2014, i "Tapinu e pane" di fine Ottocento provenienti dalla collezione storica del Museo MURATS.

Fondazione Barumini Sistema Cultura - Viale San Francesco 16, Barumini (VS) - Partita IVA 03074440920 Tutti i contenuti del sito sono protetti e tutelati dalle vigenti norme in materia di diritto d'autore. credits