IL CROGIUOLO: “LA TERRA DEGLI UOMINI TORO”

Barumini, 8 agosto 2018 – Dopo il successo del concerto dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari a Casa Zapata, cresce l’attesa per i due eventi organizzati dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura che impreziosiranno la seconda metà di agosto.

La settimana scorsa una platea gremita (circa 150 posti a sedere), nella sala all’aperto della seicentesca dimora nobiliare, ha fatto da scenario inimitabile alle note della sesta e settima sinfonia di Beethoven interpretate dall’orchestra cagliaritana, diretta da Cristiano Del Monte. Lo spettacolo musicale, tappa della tournèe estiva itinerante 2018 del Teatro Lirico di Cagliari, è divenuto ormai un classico nel calendario estivo nell’estate di Barumini, segno di “consolidamento della proficua collaborazione tra Fondazione Barumini Sistema Cultura e Teatro Lirico”, come affermato dal sindaco Emanuele Lilliu.

L’evento è un connubio tra cultura, archeologia, musica e letteratura, racchiuso in una scenografia spettacolare, il polo museale di Casa Zapata, che è divenuta godibile sala di ascolto e che sarà di nuovo protagonista per altri due eventi agostani.

Domenica 19 agosto, a partire dalle 22, sarà la volta della compagnia teatrale ‘Il Crogiuolo’, che interpreterà uno spettacolo dal titolo ‘La terra degli uomini Toro’, con testi a cura di Marco Taddei e interpretazione di Erika Sambiase. L’associazione cagliaritana, fondata nel 1982 da Mario Faticoni suo direttore artistico e presidente fino al 2017, oggi diretta da Rita Atzeri, interpreta produzioni artistiche legate alle tematiche di impegno civile e sociale: il teatro come chiave di lettura del contemporaneo.

Cinque giorni dopo, venerdì 24, il clou. Farà tappa a Barumini il festival itinerante della ‘Rete Siti Unesco’. L’area archeologica Su Nuraxi, unico sito sardo riconosciuto patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, rappresenterà la Sardegna nell’ambito di un progetto di valorizzazione, gestito dall’associazione Province Unesco del Sud con il coordinamento della provincia di Matera, di 14 siti Unesco dislocati in cinque Regioni del Sud (oltre all’Isola, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia). Il piano di promozione è incentrato su comunicazione multimediale, su percorsi innovativi personalizzati e, appunto, sul festival itinerante.

Nella tappa di Barumini, dalle 19 in poi, sono previsti seminario, visita e spettacolo musicale nella sala conferenze del polo museale di Casa Zapata. “Ospitiamo con soddisfazione, piacere e con l’orgoglio di rappresentare e ‘raccontare’ l’espressione culturale e archeologica della Sardegna - afferma a proposito dell’evento il sindaco Lilliu –– un appuntamento che rientra in un progetto di grande valore, un esempio di come si possa valorizzare e promuovere il patrimonio dei siti Unesco quale stimolo per uno sviluppo turistico sostenibile dei territori interessati”.

Fondazione Barumini Sistema Cultura - Viale San Francesco 16, Barumini (VS) - Partita IVA 03074440920 Tutti i contenuti del sito sono protetti e tutelati dalle vigenti norme in materia di diritto d'autore. credits